martedì 18 agosto 2009

L' ennesima goccia



Qualche anno fa non ci credavamo neppure noi (si fa per dire!!!), oggi è realta.

Anche nella presa di Piazze rilasciano acqua.

Al Put del Sac arriva l' acqua.

La legge lo impone. Ed è giusto.

Ma è anche vero che esistono dei parametri ben precisi a riguardo.

L' M.D.V. è si la minima quantità d' acqua che i concessionari delle opere di presa devono rilasciare a valle della stessa, ma è anche il risultato di un calcolo che stabilsce effettivamente la portata di tale quantità.

Credo che le quantità d' acqua rilasciate dalle prese sul Palobbia siano ancora meno del M.D.V. spettante al Nostro Torrente e dico che andrebbero rivedute e corrette.

L' Enel titolare delle concessioni di captazione idrica ad uso (e abuso) per la produzione di energia elettrica è ancora latitante a rispettare i propri doveri riguardo all' M.D.V.

1- nella presa di Faet mantiene pulita la griglia dove si immette (contro la sua volontà) l' acqua del Palobbia e la stessa manutenzione viene evitata al foro sulla paratoia (vedi foto) dove viene rilasciato l' M.D.V.
Abbiamo scoperto (io e Claudio) pochi giorni fà che era completamente tappato da residui di materiale legnoso.

2- nella presa di Piazze dopo aver deciso di rilasciare una quantità d' acqua agli inizi di febbraio di quest' anno (poca ma continua) l' hanno chiusa completamente subito dopo la Braone-Piazze.
2/3 settimane senz' acqua con l' incombenza dell' arrivo degli avanotti da seminare.
L' hanno riaperta come se fosse un semplice rubinetto di casa, sballando completamente i nostri piani di semina, ne lasciano meno di prima ed hanno avuto il coraggio di attaccare un cartello con scritto che l' M.D.V. da loro rilasciato è di 22 litri al secondo (vedi foto).

Guardate il 1° filmato (o meglio andate sul posto), se ne scendono 5 al sec. è già tanto.
Nel 2° la lasciano andare dal troppopieno sopra la cascata, quindi mezzo Palobbia farà a meno di quest' acqua.
Illogico e dannoso

Dicono che loro non sono (e comunque non si sentono questo è chiaro) obbligati a rilasciare alcunchè perchè nella disciplinare che regola il rilascio della loro concessione (stipulata quando i dinosauri vivevano ancora su questa terra) son presenti postille gli permettono di tenersi TUTTA l' acqua a discapito delle necessità e del buon senso.

Il Palobbia ha ancora bisogno d' acqua come l' Oglio d' altronde.

Le nostre Valli sono la nostra casa e vogliamo che siano rispettate.

Presto li rivedremo congiunti dalla fonte alla foce.

video video